RSS

Archivi categoria: ECONOMIA

INTERVISTA A NINO GALLONI

Annunci
 
Lascia un commento

Pubblicato da su gennaio 11, 2014 in ECONOMIA, NINO GALLONI

 

Tag: , ,

ECONOMIA CRIMINALE


il filmato è stato caricato su Youtube in data 09/maggio/2013


il filmato è stato caricato su Youtube in data 19/aprile/2013


il filmato è stato caricato su You tube in adata 28/settembre/2013

http://www.ingannati.it/2013/12/06/grande-lezione-di-nando-ioppolo/

meno recenti:


il filmato è stato caricato in data 02/gennaio/2012

 

Tag: ,

tallonedachille

http://tallonedachille.blogspot.it/p/grazie-crisi.html

 

Tag:

LEZIONI DI ECONOMIA del PROF. GIOVANNI MAZZETTI

La crisi del ’29 e il keynesismo:

La ricetta keynesiana funziona finchè non sopraggiunge la saturazione della domanda:

Inevitabilità del deficit pubblico:

Il rapporto di lavoro salariato è il nodo della crisi:

La riduzione dell’orario di lavoro: una strada necessaria, ma osteggiata:

Analisi della crisi: la speculazione finanziaria e l’inflazione del capitale:

Analisi della crisi: l’affermazione dell’ideologia dell’autoregolamentazione del mercato:

Sulle teorie della decrescita economica:

Un nuovo paradigma economico sorgerà solo da uno sviluppo sociale reale:

 
Lascia un commento

Pubblicato da su gennaio 12, 2013 in ECONOMIA

 

Tag:

LA STORIA DELLA CRISI ECONOMICA

 
Lascia un commento

Pubblicato da su gennaio 12, 2013 in ECONOMIA, ECONOMIA SOSTENIBILE, VIDEO

 

Tag: , ,

Non consentire alle banche le transazioni di materie prime ed energia…

Economia ecologica

Proibire alle banche le transazioni di materie prime ed energia: in Germania è un programma elettorale (e non solo a sinistra…)

http://www.greenreport.it/_new/index.php?page=default&id=19702

 
Lascia un commento

Pubblicato da su gennaio 10, 2013 in ECONOMIA, ECONOMIA SOSTENIBILE

 

Tag:

Il bitcoin ha aperto il conto

Moneta sonante. Come i punti dell’Esselunga, le miglia dell’Alitalia o i buoni pasto aziendali. Anzi, come le figurine Panini, che da ragazzi per far tornare gli scambi diseguali compensavamo con una Coca-Cola o un ghiacciolo.

Mentre la moneta emessa dalle banche centrali continua ad avere un valore (dettato dal valore nominale o dal tasso di cambio) e un prezzo (il tasso di interesse), emergono dalla rete nuove forme di monete che hanno un valore ma non un prezzo. Sono cioè utilizzabili come i “miniassegni” degli anni Settanta: lo scambio avviene perché chi offre e chi riceve la moneta alternativa ne accetta il valore, ma non c’è un tasso d’interesse e tantomeno uno spread da pagare. Non c’è neanche una banca centrale o un singolo organo emittente. È più simile a un’economia di baratto che non a un sistema monetario, ma non è neanche un vero
di Antonio Dini – Il Sole 24 Ore – leggi su http://www.ilsole24ore.com/art/tecnologie/2012-12-15/bitcoin-aperto-conto-140856.shtml?uuid=AbPGCPCH

si veda:

http://www.ilsole24ore.com/art/tecnologie/2012-12-15/bitcoin-aperto-conto-140856.shtml?uuid=AbPGCPCH

 

Tag: ,