RSS

Archivio mensile:dicembre 2011

INFORMAZIONE INDIVIDUALE

http://www.youtube.com/watch?v=iw5gyxA1pZ8

 
Lascia un commento

Pubblicato da su dicembre 8, 2011 in INFORMAZIONE LIBERA

 

Tag:

SERVIZIO PUBBLICO

DAL BLOG DE “IL FATTO QUOTIDIANO”:

http://www.serviziopubblico.it/i_potenti/2011/12/06/news/universita_per_le_elite.html?cat_id=2

 

Tag: ,

IL TORDO

 
Lascia un commento

Pubblicato da su dicembre 8, 2011 in ALIMENTAZIONE

 

Tag: , ,

LA NOSTRA COSTITUZIONE

Presentazione di PowerPoint – Garamond

 

 

 

Tag:

Lettere nuragiche dei segni alzheimeriani

 

di Maria Rita Piras  :

http://www.gianfrancopintore.net/index.php?option=com_content&view=article&id=141:lettere-nuragiche-dei-segni-alzheimeriani&catid=3:archeologia&Itemid=37

 
Lascia un commento

Pubblicato da su dicembre 3, 2011 in IL SISTEMA COGNITIVO, SALUTE

 

Tag: ,

L’organizzazione della specie umana

 

di Alessandro Porcu

 

La specie umana è composta da individui che  si relazionano fra loro per riprodursi e per soddisfare  i propri bisogni: nel fare ciò si sono dati un’organizzazione che funziona come una macchina.

Il combustibile della “macchina” è il denaro.

A differenza del combustibile delle vere macchine che consentono spostamenti e movimenti meccanici, il denaro è un mezzo simbolico che rappresenta un valore e  dà a chi lo possiede il potere di “spostare gli uomini e le cose”, appropriarsene, utilizzarli/le, consumarli/le. 

Il denaro sembra essere diventato quel mezzo simbolico capace di far assumere tutti i  poteri: quelli che consentono la soddisfazione dei bisogni primari  ed  anche di quelli secondari.

L’invenzione e l’utilizzo del  mezzo simbolico del denaro sono alla base della nostra attuale civiltà umana, la cui nascita può essere fatta risalire a migliaia di anni fa.

Le diverse civiltà umane si poterono sviluppare “regolandosi” attraverso il denaro nelle varie forme culturali.

Tali  “forme culturali”  di denaro consentirono la costruzione delle piramidi dell’antico Egitto, lo sviluppo dell’impero romano, la costruzione degli “imperi industriali”, la formazione delle  odierne multinazionali e delle istituzioni finanziarie, che oggi sono capaci di sviluppare, controllare,  e condizionare gli assetti economici degli interi paesi …

Ripercorrendo  il percorso della costituzione dei poteri acquisiti dal denaro, si può scandire la seguente sequenza.

1) Fase della predominanza dell’esperienza individuale .

E’ la fase dello sviluppo del processo e del potere di simbolizzazione individuale: l’uomo/donna-individuo che riconosce un potere al mezzo (pietra, frutto, seme …)  e diviene anche capace di usarlo, ricordarlo, cioè rappresentarlo anche mentalmente, ma che ancora non cerca di comunicare intenzionalmente la sua scoperta nell’ambito della sua comunità.

2)Fase della ricerca della condivisione delle scoperte e della relazione con gli altri.

 In questa fase si scopre il potere della comunicazione sociale  circa i contenuti del processo di simbolizzazione individuale, ovvero   si sperimenta  la condivisione e l’accettazione  sociale  delle simbolizzazioni individuali : l’uomo/donna-individuo riconosce  un potere al mezzo (pietra, frutto, seme …),  diventa capace di usarlo, lo ricorda, lo rappresenta  anche mentalmente e  cerca di comunicare la scoperta nell’ambito della sua  comunità. 

3) Fase della comunicazione sociale-culturale attraverso l’arte, le rappresentazioni, le lingue, la scrittura e della nascita del denaro.

La comunicazione sulla scoperta dell’oggetto (mezzo, corpo delle cose, strumento funzionale, sasso, frutto, seme, oggetto prezioso e utile, presente in quantità limitata ma adeguata alla soddisfazione di una popolazione …)  riesce ad essere condivisa e compresa (funzionale ed efficace) e l’oggetto, con un valore d’uso universalmente riconosciuto,  diviene mezzo di scambio  accettato  socialmente.

4) Fase della diffusione del potere simbolico del denaro.

Il mezzo di scambio (in ogni sua forma culturale)  si manifesta nel suo potere direttamente produttivo, con la capacità di consentire la soddisfazione di un bisogno attraverso l’acquisto di un bene. Tale potere viene assunto dal denaro attraverso il passaggio dal processo di simbolizzazione individuale a quello sociale. Il denaro diventa   direttamente produttivo, e lo fa solo nel rapporto tra individui,  ovvero  nel rapporto sociale delle comunità umane che hanno saputo “internalizzare” quello specifico processo di simbolizzazione che gli ha fatto assumere le caratteristiche di mezzo di scambio “universale”.

5) Fase del  potere regolatore del denaro.

Il denaro assume e consolida  la capacità di “regolare” il rapporto all’interno della comunità e/o del gruppo. Ogni scambio umano di beni e/o di servizi viene sempre più mediato dal denaro.

6) Fase del potere ordinatore del denaro.

L’adozione del denaro come mezzo di scambio, come oggetto che ha la capacità di rappresentare un valore universalmente accettato, ne costituisce conseguentemente il suo potere ordinatore, con la capacità di dare una forma alle comunità umane, consentendone una crescente complessità funzionale.

7) Fase del potere trascendentale del denaro.

Il denaro è in questo periodo,  in gran parte,  visto in uno stato simbolico astratto, e non ne è percepito il suo processo simbolico originario, che lo rivelerebbe nei suoi riferimenti concreti. Tale “atteggiamento” sociale non consente più la ricerca e l’osservazione diretta del suo processo di creazione: il denaro viene prodotto senza un controllo sociale! La società delega ad una “casta esoterica di sacerdoti” della finanza il processo di creazione del denaro, con la sua conseguente assunzione di un valore mistico e atemporale. La connotazione mistica ne  designa il suo “valore dogmatico”, mentre la sua connotazione atemporale inficia la comprensione della sua determinazione storica o storicità. Significa che non siamo generalmente più capaci di mettere in dubbio, eventualmente, l’adeguatezza  del denaro come strumento di mediazione nelle relazioni e negli scambi nelle diverse fasi del percorso storico della specie umana. Come vedremo l’acquisito potere trascendentale è  la principale causa dell’incapacità attuale di intervenire con saggezza e tempestività nei processi ordinatori del denaro, ove e quando le finalità da raggiungere  necessitino di un uso del denaro soprattutto e/o soltanto con funzionalità direttamente produttive e non speculative.

 

 

Tag: ,

L’uomo e l’acqua

L’uomo e l’acqua – Prima Parte :

http://www.youtube.com/watch?v=CcDodaws87Q&feature=related

L’uomo e l’acqua – Terza Parte:

http://www.youtube.com/watch?v=ocbqhNkZApI&feature=related

 

Tag: ,